Parco Meraville

bici-elettrica.jpg
Pubblicato il 21 Settembre 2017

Spostarsi in città può portare a perdite di tempo, se ci si sposta in auto, rischiando di rimanere imbottigliati nel traffico o dovendo dipendere dalle tempistiche dei mezzi pubblici. Per ovviare a questo e ad altri tipi di problemi legati alla mobilità urbana, una buona soluzione può essere l’utilizzo di una bici elettrica.

I motivi per acquistare questo tipo di mezzo di locomozione sono vari, con risvolti positivi per chi la usa e per l’ambiente circostante, primo fra tutti quello di non incidere con i propri spostamenti sul tasso di inquinamento cittadino.

Inoltre, andare in bici va a vantaggio del portafogli: non abbiamo bisogno di fare benzina, pagare bollo e assicurazione, il parcheggio, i pedaggi o i transiti nelle ZTL e si può evitare anche l’iscrizione in palestra, dato che facciamo già movimento.

A tal proposito andare in bici elettrica, aumenta il nostro livello di benessere psico-fisico in quanto facciamo attività fisica, ma grazie al motore elettrico non dobbiamo fare sforzi al di fuori della nostra portata. Il movimento, in più, lo facciamo all’aria aperta a tutto vantaggio della nostra salute, riducendo il livello di stress e migliorando lo stato d’animo.  Infine, andare in bici va di moda e quindi ci sentiremo anche più cool!

Se quindi avete scelto di acquistare una bici elettrica non optate per un modello super economico, soprattutto se dovete usarla in un contesto cittadino, dove le strade non sempre sono messe bene e acquistatela in un negozio dotato di un’officina di riparazione o che si trovi nei paraggi di casa vostra. Tenete conto anche della vostra stazza, scegliendo dunque una bici elettrica che sia in linea con il vostro peso e la vostra altezza e fatevi consigliare sull’acquisto anche in base all’uso che dovete farne e alle vostre abitudini.

In più, valutate le caratteristiche tecniche della bici elettrica tali da garantire la vostra sicurezza. Il telaio deve essere resistente, in alluminio o titanio, in quanto è l’asse portante della bici, gli ammortizzatori devono garantire stabilità, soprattutto su percorsi che fanno traballare come le strade cittadine. Un altro elemento indispensabile per la sicurezza sono i freni idraulici, sui quali non dovrete assolutamente risparmiare. Per i copertoni scegliete quelli in gomma con camere d’aria. Il motore infine, deve essere in linea con l’uso cittadino che ne farete, da dotare di batterie di buona qualità che non si scaricano subito, come quelle in ionio di litio. E “last but not the least” dotatevi di un buon antifurto.

Buona pedalata a tutti!